Il Laos è uno stato asiatico che confina con la Cina, il Vietnam, la Cambogia, la Thailandia e la Birmania. Il Laos ha avuto un burrascoso passato, anche se negli ultimi anni la situzione è notevolmente migliorata. Da non tanti anni è stato costruito il ponte Mekong, definito ponte dell’amicizia, che collega il Laos con la Thailandia.

Ci sono molte cose interessanti da visitare in questo paese, primo fra tutti la capitale Vientiane e la città di Louangphrabang, che è anche anche tutelata dall’Unesco per la sua bellezza, soprattutto per i suoi bellissimi templi. Interessante da visitare è anche la zona nordorientale, dove si trova la Piana delle Giare. La zona del paese che confina con Cina, e la Thailandia, è da visitare per i diversi popoli e per i diversi costumi che si possono ammirare. Da fare è anche l’escursione sul fiume Mekong, con dei bellissimi templi che rappresentano la bellezza principale del paese, e quei si trovano anche diversi edifici storici che immersi nella campagna.

La cucina del Laos è tipicamente dell’asia; alimento tipico è il riso, poi viene la carne, pesce e verdure. E’ molto buona anche la frutta e la verdura. Il cibo non costa tanto, e si può fare shopping di prodotti alimentari e nelle tante bancarelle che si trovano su molto strade.

Per visitare il Laos vanno bene diversi periodi; soltanto i mesi che vanno da maggio al mese di ottobre sono forse da evitare per non rischiare di incorrere nei monsoni.

Per spostarsi per il Laos, si usa molto l’autobus, e non sono presenti mezzi ferroviari. Si può anche noleggiare un auto con l’autista. Nelle città principali si possono prendere anche i tuk-tuk ovvero delle biciclette tipiche, molto usate per il trasporto passeggeri. Le strade non sono tenute bene, e la maggior parte non sono asfaltate. Altro mezzo tipico di trasporto è il sawngthaew che trasporta diverse persone.

Per arrivare in Laos non ci sono voli dall’Italia; si vola con la Thai, facendo scalo a Bangkok, e poi si prosegue per Vientiane.