Per il terzo anno consecutivo in testa alla classifica della Quality of Living Survey (indagine sulla qualità di vita) stilata dalla famosa Mercer, ritroviamo Vienna, davanti alla ancora seconda Zurigo e a Auckland, che toglie il terzo posto a Ginevra.

Stabilità economica, una rete di servizi pubblici e di trasporti efficientissima, sicurezza dei cittadini e uno sviluppo urbano eco-compatibile, sono le caratteristiche che rendono la capitale austriaca la metropoli con la migliore qualità di vita al mondo.

Ma il Vecchio Continente continua a fare la parte del leone, potendo vantare molte città ai posti più alti della classifica.

Al quarto postotroviamo Monaco, seguita da Dusseldorf al quinto, Francoforte al settimo, Ginevra, scesa all’ottavo e Berna al nono.

Tra le altre grandi d’Europa troviamo Parigi che guadagna 4 posizioni e si porta al 30° posto, Londra al 38° e Madrid al 43°.

In fondo alla classifica si confermano le città caratterizzate da agitazioni sociali, scarsa applicazione della legge e alti livelli di criminalità: all’ultimo posto ritroviamo Baghdad preceduta da Khartoum e Port-au-Prince.

Brutte notizie per l’Italia: se Milano perde una posizione e scende al 42°

posto, Roma è addirittura fuori dalla top 50 piazzandosi al 52°posto.