E’ periodo di vendemmia in diverse parti d’Italia, periodo in cui non solo i coltivatori possono partecipare, ma anche i turisti e tutti coloro che hanno voglia di scoprire questa tradizione sono invitati a partecipare.

Vediamo quali sono le proposte più interessanti e divertenti.

Al Castello di Gropparello (PC) è in programma fino al 30 settembre la Festa dell’Uva. Con un biglietto di ingresso di 17,50 euro per gli adulti e di 13,50 euro per i bambini si avrà accesso alla fortezza e al Parco delle Fiabe, il primo parco emotivo d’Italia, si potrà poi partecipare ad una avventura in costume e alla pigiatura tradizionale nei tini. Comprese nel biglietto anche le degustazioni di vini dei Colli Piacentini ognuno dei quali è abbinato ad un menù diverso.

Dedicato a chi ama il vino in tutte le sue declinazioni è l’iniziativa In Vino Sanitas dell’Hotel Hohenwart di Merano, in cui l’uva, il mosto e il vino sono utilizzati per dei veri e propri   trattamenti di bellezza che rigenereranno la mente e il corpo (4 giorni in pensione speciale più trattamenti a partire da 850 euro a persona).

Fino al 10 ottobre si potrà anche partecipare alla raccolta dell’uva Nero D’Avola Caltanissetta. Diversi agriturismo della zona aprono le porte a chi vuole vedere da vicino la trasformazione dell’uva in mosto e vuole fare un’esperienza culinaria unica. Le quote partono da 380 euro per quattro giorni e tre notti (per tutte le info clicca qui).