Dal 16 al 24 luglio 2016 a Colle Isarco, Ladurns e nei dintorni, tutto gira intorno a erbe, fiori e montagne. Il ciclo di manifestazioni inizia sabato sera 16 luglio alle 19.00 con una tradizionale cena a base di piatti alle erbe e musica live, al Bar Buffet vicino alla stazione di Colle Isarco, mentre nella piazza delle Feste c’è l’esposizione botanica, sabato 17 luglio dalle ore 10.00. Tra glie venti principali del Festival dei fiori di montagna sono da non perdere quelli che si tengono nel comprensorio di Ladurns: per gli sportivi ci sono le escursioni guidate a piedi o in mountainbike, anche all’alba con colazione in baita, tutte rigorosamente dedicate alle erbe selvatiche, mentre per chi ama gustare questi sapori alpini c’è l’evento gastronomico serale alrifugio Edelweiss sabato 23 luglio, e la festa domenicale con specialità culinarie alle erbe, musica, spettacoli e esposizioni floreali il 24 luglio. L’offerta “Montagne e fiori” comprende 7 pernottamenti a Colle Isarco dal 17 al 24 luglio 2016 a partire da 160 euro a persona a seconda della categoria della struttura, più l’ingresso all’Expo di erbe a Colle Isarco la domenica, la visita guidata sul maso delle erbe e l’escursione a tema in Val di Fleres.

Tra Monte Cavallo e Ladurns si snoda il famoso cammino Dolomieu: il trekking di montagna che porta il nome del geologo francese Deodat de Dolomieu, che nel XVIII secolo scoprí proprio qui una nuova roccia calcarea, la dolomia, chiamata roccia delle Dolomiti. Il percorso conduce attraverso fenomeni geologici e naturali della zona alpina di Vipiteno, ma soprattutto è l’occasione per gustare i deliziosi prodotti di montagna dell’Alto Adige nelle sei rustiche malghe toccate dall’itinerario, partendo dalla stazione a monte di Monte Cavallo fino ad arrivare al fondovalle della Val di Fleres. La specialità è il formaggio grigio, molto magro fatto con latte acido e con il solo 2% di grassi, che producono direttamente i contadini di montagna. Viene servito in due versioni differenti: con aceto, olio e cipolle o semplicemente con burro fresco. Le tappe gastronomiche lungo il percorso Dolomieu sono: le malghe Kuhalm e Ochsenalm, sotto le Cime Bianche di Telves (2588m), le malghe Valmigna, un affascinante villaggio di malghe immerso tra i pascoli, da cui il sentiero continua in direzione della malga Ladurners attraverso serpentine e un bosco fino alla malga Allriss e, per finire alla malga Ochsenhütte in Val di Fleres. Il percorso, lungo 15 km, può tuttavia essere scelto e accorciato a piacimento servendosi degli impianti di risalita.

Dal centro di Vipiteno si raggiunge comodamente in cabinovia Monte Cavallo, l’altopiano soleggiato a 2000 metri, con vista panoramica, un grande alpeggio e ricco di strutture e proposte per il tempo libero di bambini e famiglie. Vicino alla stazione si trova il Rossy Park, uno zoo con animali di montagna tra cui gli alpaca e i lama, considerati ottimi compagni di escursione soprattutto per i bambini. Ad agosto, ogni giovedì pomeriggio alle 14, vengono organizzati “lama trekking” guidati. Lungo “Il sentiero dell’acqua”, il percorso didattico per tutta la famiglia, si conosce il percorso dell’acqua dalla montagna al bicchiere, a partire dall’attività di filtraggio dal suolo. I più piccoli si divertiranno nel parco giochi acquatico, ma il clou del percorso si trova verso la fine quando, appena prima di raggiungere Vipiteno, si può vedere l’impianto di acqua potabile della città e un mulino che veniva utilizzato in passato per lo stesso scopo. Infine si chiama Mountain Disc Golf il gioco dell’estate di Monte Cavallo, che piace non solo a bambini e ragazzi. Si gioca sul campo a 18 buche più alto d’Europa e bisogna riuscire a tirare il frisbee in un apposito contenitore, più simile a un canestro che a una buca. Le 18 buche sono par 3, cioè possono essere completate con 3 tiri e sono lunghe da 40 a 88 metri. Spostandosi a Colle Isarco e accessibile con lo stesso biglietto delle funivie di Monte Cavallo, si sale nel comprensorio di Ladurns. Qui un’adrenalinica avventura è garantita dalle discese con i Mountaincarts: mezzi ecologici a tre ruote con cui si scende in tutta sicurezza dalla malga Ladurner fino al parcheggio, per un totale di 6,5 km in circa 20-30 minuti, lungo un tracciato in discesa su una strada forestale con 12 curve. Vietato ai minori di 14 anni non accompagnati.