Molti di voi la conoscono solo per i suoi prodotti caseari, ma Vipiteno è nota anche per essere uno splendido borgo feudale, inserito tra i più belli d’Italia.
La cittadina sorge nella splendida Alta Valle Isarco a 948 metri di altitudine, dominata dal Monte Cavallo e dalle cime Gallina e di Stilves.
Non si conosce esattamente l’origine del toponimo Sterzing accanto al nome Vipiteno: si presume derivi dal mitico Sterzl, pellegrino storpio eternato nello stemma della città oppure dagli sesterzi che si coniavano nella zecca di una romana Vipitenum.
La città è ricca di splendide abitazione in stile rinascimentale caratterizzate dai tipici Erker, palazzi con frontoni barocchi del Settecento e tante costruzioni tradizionali tirolesi, molto colorate.
Da visitare assolutamente la Torre dei Dodici, simbolo di Vipiteno, splendida costruzione risalente al XV secolo che conserva ancora l’alta guglia a doppia falda, l’orologio e la sua meridiana.
Immancabile anche la visita al Museo Multscher che custodisce all’interno le famose Pale d’Altare di Hans Multscher, tra i più grandi intagliatori del legno del Rinascimento Tedesco.
A Vipiteno potete anche divertirvi sulla neve raggiungendo la stazione sciistica Monte Cavallo, ideale per gli amanti di ciaspolate, fuori pista e slittini.

photo credit: ConanTheLibrarian via photopin cc