Città di Castello, un tempo chiamata antica Tifernum Tiberinum, è una città di circa 40.000 abitanti dell’Umbria, che si trova nella provincia di Perugia, ed è il principale centro dell’alta valle del Tevere. È anche la sede vescovile della Diocesi di Città di Castello.
Questa città è molto particolare, per la sua tipica architettura rinascimentale, per la densità della sua popolazione, per la sua posizione geografica e la sua tipica parlata dialettale. È anche una città, anche a causa della sua collocazione, culturalmente legata alle regioni della Toscana, della Romagna e delle Marche

Città di Castello è ricca di gioielli storico ed artistici molto preziosi, circondata da un bellissimo paesaggio, con borghi antichi che rientrano in tutta l’Alta Valle del Tevere.
Molto bello è anche il suo centro storico, con anche la presenza di musei grazie ai quali si comprende l’importanza anche passata di questo borgo, ricca di tradizioni, di ricordi e di reperti che vi sono inclusi.
Sempre nel centro storico si possono visitare anche molte gallerie d’arte, dove si possono ammirare capolavori di maestri come Raffaello, di Luca Signorelli e di Alberto Burri. Tutta la zona più antica della città, è come se fosse un museo all’aperto, dove si incontreranno anche dimore patrizie del Cinquecento, o il campanile cilindrico dell’XI secolo, la Torre Civica del Trecento, ed anche il bel Palazzo del Podestà, con una bella facciata barocca che risale al 1686 che da verso la piazza.

Da visitare anche Il Palazzo Comunale o anche chiamato Palazzo dei Priori, ovvero un edificio gotico che è stato concepito da Angelo da Orvieto; molte belle sono anche le piccole strade dove si possono godere gli angoli più segreti della città, dove si possono apprezzare gli scorci nuovi ed inaspettati. Molto interessanti sono la Piazza Matteotti e la Piazza Gabriotti, che sono anche soprannominate Piazza de’ Sopra e Piazza de’ Sotto.

Un’altra cosa che non manca sono le chiese, costruite in Città di Castello in momenti storici differenti. Sicuramente è da visitare il bellissimo Duomo, la chiesa di San Francesco, della Madonna delle Grazie, ed il Santuario della Madonna del Belvedere che risale alla seconda metà del Seicento; qui vicini si trova anche l’Eremo del Buon Riposo, particolaremnte amato da San Francesco.

Molto conosciute sono anche le Terme di Fontecchio, già conosciute ai tempi dei Romani, per le sue acque e i suoi fanghi. Questa antica fonte termale di acqua bicarbonato-alcalino-solforosa, si può raggiungere a piedi da un sentiero fra gli alberi; una seconda fonte di acqua carbonato-calcica-oligominerale, si trova lungo un ruscello all’interno di un antico colonnato rinascimentale.

In questa città si organizzano anche durante l’anno tante manfiestazione in cui è bello partecipare, nel campo dellL’arte, della la musica, del teatro, della buona cucina, con tanti eventi popolari; si può ricordare la mostra mercato del mobile, la mostra del cavallo, la mostra mercato del tartufo, tutte fiere molto conosciute che attirano tanti turisti. Molto bella come manifestazione è anche la mostra mercato del libro antico. Da non perdere la città anche durante il periodo natializio, quando nelle piazze e nelle strade si svolgono spettacoli con anche rassegne cinematografiche; la stagione invernale è il periodo delle rievocazioni storico-religiose.

Per raggiungere Città di Castello si deve prendere l’Autostrada del Sole A1, uscendo ad Orte, per poi proseguire lungo la Superstrada E45 verso Perugia-Cesena, con l’uscita a Città di Castello. Si può anche arrivare in treno e scendere alla stazione di Arezzo, sulla linea Firenze-Roma, per poi continuare in autobus fino alla meta