Salvador de Bahia, o solo Salvador, è la capitale dello stato di Bahia, che si trova nella parte centro-orientale dello stato del Brasile. Ha una popolazione di circa 2.900.000 abitanti, ed è anche la terza città del paese per le sue dimensioni, preceduta solo da San Paolo e da Rio de Janeiro. Il clima di questa zona è abbastanza favorevole, c’è un bel patrimonio artistico, e una bellissima varietà degli scenari naturalistici, con molti chilometri di spiagge, che fa di Salvador una meta turistica molto conosciuta anche fuori dal Brasile.

Salvador de Bahia è stata fondata nel 1549, e fra il XVII ed il XVIII divenne uno dei porti più ricchi di tutto il Sudamerica, tanto che accolse tutti i giorni tantissime navi che provenivano da tutta Europa. Più avanti la città fu anche capitale del Brasile, e fu una colonia portoghese, fino al 1763.
La situazione attuale della città non è delle migliori, con molta disoccupazione, che fa si che le condizioni di vita di una grande parte consistente della popolazione, non sia delle migliori.

In questa città ci sono tantissime cose che si possono fare; è una città da un grande valore storico ed artistico, con dei bellissimi scenari naturalistici, ed è circondata da decine di chilometri di spiagge bellissime. Una delle cose più belle da visitare e l’antico quartiere di Pelourinho, che è anche stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, con i suoi tanti edifici coloniali che risalgono al XVII secolo, e che sono considerati i meglio conservati di tutte e due le Americhe. Questo quartiere è stato anche di recente restaurato ed è diventato anche un elegante complesso architettonico. Da questo quartiere si arriva alla Chiesa di Nossa Senhora do Rosario dos Pretos, una chiesa molto bella che è stata realizzata nell’epoca coloniale dagli schiavi per degli altri schiavi, in quanto non erano ammessi ad entrare in quelle chiese.
Altre chiese importanti sono la grande Cattedrale, dove si trova un’altare decorato in lamina d’oro, la Chiesa Domenicana, che risale al XVII secolo, e la Chiesa di San Pietro, che è quella più recente costruita verso il XVIII secolo.

Ci sono anche dei luoghi molto interessanti, di carattere museale, come la casa di Jorge Amado, che è stata trasformata in un museo-biblioteca, e dove si può conoscere la vita con le opere dello scrittore brasiliano più famoso al mondo. Qui vicino si può visitare anche il Museo da Cidade, e il Museo delle Arti Sacre, uno fra i meglio curati di questo genere, di tutta l’America Latina.

Da visitare il centro urbano di Salvador, ma la vera attrazione sono le tante spiagge di questa città. Le spiagge più conosciute sono quelle sulla costa a Nord, soprattutto quella di Barra, conosciuta per il suo bel clima allegro, con i tantissimi bar del lungomare; altra spiaggia è Pituba, con le sue tipiche piccole imbarcazioni lignee dei pescatori; Piata una spiaggia circondata da palme di cocco, ed infine Itapoan, che merita per il suo fantastico tramonto. Dentro la baia di Salvador, si trova l’isola di Itaparica, una bellissima isola tropicale, famosa per i suoi meravigliosi scenari marittimi.

Il clima di Salvador è tropicale, dove le estati sono calde, e gli inverni miti ed anche piuttosto umidi. Le temperature medie vanno dai 23 ai 29 gradi. I mesi con più piogge sono quelli di maggio e di giugno.