Valenza è una bella cittadina piemontese, che si trova fra il Po e le colline del Monferrato, molto famosa per la sua produzione orafa. Assieme a Valenza, molto interessante è Monte Valenza, un piccolo borgo molto accogliente, con poche case abitate ma con tanta storia. Il centro storico è la parte più interessante, che si trova alla sommità del monte, con tutte le villette più nuove che scendono verso la valle.

Una cosa che rende molto bella Valenza, un paese inserito fra colli e montagne, è un grande complesso termale molto esclusivo e particolarmente accogliente. Prima comunque di visitare questo centro termale, è consigliabile visitare il centro, scoprendo i tanti piccoli gioielli che Monte Valenza può offire. Nel centro di questa cittadina, si trova la piccola chiesa di Sant’Eusebio, cirocondata da alberi nella piazzola, e decorata da belle fontane e da aiuole variopinte. La via principale è via Italia, ovvero la strada principale di questo borgo, dove si trova anche la bella chiesa del Convento, dominata da un bel campanile.

Da vistare è anche la parte fuori dal centro, fra le verdi colline del Monferrato, dove si trova appunto il bel complesso termale di Monte Valenza, circondato anche da bellissimi alberi secolari nel parco. Queste terme sono state scoperte nel 1900, con le acque termali sgorgano da due sorgenti, la Sanatrix e l’Angelica, entrambe di acque sulfuree. I turisti hanno inziato a poterle utilizzare negli anni Cinquanta, e hanno ottenuto un successo sempre più alto, grazie anche alle loro attrezzature sempre più moderne, con un ambiente molto curato, soprattutto ideale per un bel soggiorno rilassante all’insegna del benessere.

Queste terme sono indicate per i disturbi dell’apparato gastroenterico ed anche per le patologie epatobiliari. Le patologie che vengono trattate riguardano le malattie respiratorie, i reumatismi cronici, ma anche per l’obesità, e l’acne. Ovviamente queste terme sono molto apprezzate anche per dei semplici bagni. In questo complesso ci sono anche degli ottimi risotranti, diverse piscine con acquascivolo, delle palestre, una discoteca e un bellissimo parco di 20 ettari, con fontane e piante secolari. Se ci si allontana non tanto dal complesso, si troverà anche un maneggio, con dei campi da tennis, un campo da calcetto e uno di minigolf, ed un piccolo laghetto.

Ci sono anche delle bellezze cuturali e soprattutto paesaggistiche, intorno a Monte Valenza: nel Parco del Fluviale del Po si trova la “Garzaia di Valenzia”, dove nidificano i bei trampolieri migratori, potendo anche osservare tantissime specie di volatili e piccoli mammiferi. Molto bello è la zona compresa fra Gabiano e Pontestura, con delle dolci colline monferrine, con castelli, vigneti e boschi intriganti. Se poi si decide di visitare la Garzaia di Valenza, è necessario essere accompagnati dalle guide del Parco del fiume Po.

A Valenza si tengono anche molto manfistazioni, come la festa patronale di San Massimo che si tiene il 25 gennaio, con un bel corteo in costume ed il mercatino di artigianato; molto divertente il periodo di carnevale con la sfilata di carri allegorici, spettacoli di musica e danze, con bancarelle di dolciumi; c’è anche la rassegna “Valenza in Fiore” che si tiene ad aprile.

Per raggiungere questa città, c’è la possibilità di fare molte strade; si può percorrere l’autostrada A21 Torino-Piacenza prendendo poi l’uscita Alessandria Ovest o Alessandria Est, e seguire poi le indicazioni verso la città. Si può viaggiare anche in treno verso la stazione di Valenza sulle linee Novara-Alessandria, Pavia-Alessandria e Milano-Alessandria. Se si vuole raggiungere in aereo, si atterra a Torino o Milano Malpensa