Vicenza è una bella città veneta, particolarmente famosa per la sua arte, e per essere la città natale del Palladio; ha una popolazione di circa 115.000 abitanti, ed è il capoluogo dell’omonima provincia in Veneto.
Il clima di questa città, è di tipo semicontinentale con degli inverni abbastanza freddi e umidi, e con delle estati che sono invece piuttosto calde ed afose. Le montagne circostanti hanno comunque degli effetti positivi che qualche volta non fanno passare le perturbazioni.

E’ una città molto interessante da visitare, dove addirittura un importante storico dell’arte francese l’ha anche definita come “un luogo benedetto dal cielo, uno di quei nidi preparati dalla natura per la nascita dell’arte italiana”. Sempre a testimonianza della sua bellezza, anche L’UNESCO l’ha inclusa dal 1994 fra i siti Patrimonio dell’Umanità. Altra considerazione, è che a livello internazionale è nota per essere definita come la “città del Palladio”. Vicenza è il capoluogo della provincia omonima, piena di tesori artistici, culturali ed architettonici, che è abitata da circa 120.000 abitanti.
E’ una città anche importante dal punto di vista economico, tanto che primeggia in vari settori come per esempio quello metalmeccanico, quello tessile ed orafo, e soprattutto per quest’ultimo settore, è considerata come la capitale italiana nella lavorazione dell’oro.

A rendere questa città così interessante, sono le varie bellezze che sono rimaste nel corso dei secoli; personaggio che ha lasciato il segno in questa città è sicuramente il Palladio, che è stato uno dei protagonisti indiscussi del Rinascimento, che fu un celebre architetto nato proprio a Vicenza, e che ha introdotto la cosiddetta serliana, ovvero una finestra decorata da colonne. Ma Vicenza non è considerata importante solo per il Palladio, ma lo è anche per le sue piazze, chiese, monumenti e bellissimi palazzi che ogni anno attirano tantissimi turisti.

La visita può iniziare dalla Piazza dei Signori, il centro della città, dove sono anche presenti i palazzi più importanti come la famosa Basilica Palladiana, che è stata realizzata nel medioevo, ma che poi è stata riprogettata dal Palladio nel XVI secolo.
Questo palazzo è stato arricchito da logge in pietra bianca, e da una imponente copertura a carena di nave rovesciata, rivestita da lastre di rame. E’ stata anche bombardata durante la seconda guerra mondiale, ma venne subito ricostruita. Vicino alla Basilica si trova la Torre Bissara, costruita nel XII secolo, che rappresenta ancora oggi una delle costruzioni più alte della città.

Da visitare anche il Palazzo Barbaran da Porto, anch’esso realizzato dal Palladio, che si caratterizza dalla sua facciata originale e che ospita delle importanti istituzioni culturali, fra cui anche il Museo Palladiano ed il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio.
Sempre del Palladio, è il Palazzo Chiericati, costruito nel 1550 anche se è rimasto incompleto, ma che è considerato una delle sue creazioni più belle. Attualmente in questo palazzo si trova la Pinacoteca Civica. Fra gli edifici civili è da considerare anche il Teatro Olimpico, un opera di Jacopo Scamozzi, che è stato un allievo del Palladio. Oggi è considerato come uno dei teatri più famosi al mondo, soprattutto grazie alla sua spettacolare scenografia marmorea.
Bellissima è la cattedrale di Santa Maria Assunta, che è stata realizzata in diverse fasi storiche, con una cupola ed un portale realizzati sempre dal maestro vicentino.
Interessante anche se un po’ meno spettacolare è la Chiesa di Santa Maria Nova, costruita alla fine del Cinquecento, con una bella facciata in stile classicheggiante ed un arredo ricco, che in parte è stato trasferito alla Pinacoteca Civica.

Per arrivare a Vicenza si può percorrere l’autostrada A4 Serenissima Brescia-Padova e si può uscire a Vicenza Est o Vicenza Ovest. SI può arrivare anche in treno sulla linea Torino-Trieste. Per chi vuole arrivare in aereo, gli aeroporti più vicini sono quello di Venezia o quello di Verona.