Agrigento è una bella e storica città della Sicilia, capoluogo della sua zona, con circa 61.000 abitanti. E’ una città storica in quanto è stata fondata attorno al 570 a. C, e dalla sua terra si sono stanziati diversi popoli che hanno nel corso della storia della città, influenzato i suoi usi e costumi, come per esempio i romani che la chiamarono Agrigentum.

Agrigento non è sicuramente bella come allora, soprattutto come nel V secolo a.C che è il periodo in cui raggiunse il suo massimo splendore, appena prima che la città fu occupata dai cartaginesi, ma è comunque una bella città, dove soprattutto sono tantissime le cose che si possono visitare.

Per la sua straordinaria quantità di templi che si possono visitare, è anche chiamata la città dei templi, soprattutto per i suoi templi dorici che risalgono all’antica città greca, che li possiamo trovare nella famosa valle dei Templi, che è stata inserita nel 1997, fra i patrimoni dell’umanità dall’UNESCO.

Il periodo migliore per visitarla è il periodo estivo, in quanto fa molto caldo, ma è anche un periodo abbastanza ventilato. Durante la stagione invernale ed autunnale, fa freddo ma soprattutto è un periodo piuttosto piovoso.
Come detto in precedenza, l’attrazione principale della città, per la quale è anche famosa in tutto il mondo, è la Valla dei templi; questa valle risale al periodo ellenico, e vi sono conservati resti di dieci templi, con diversi santuari, molte necropoli, fortificazioni, ed è anche stato rinvenuto da diversi scavi anche una parte di un quartiere romano. Bisogna considerare che la valle dei templi, è il complesso archeologico più grande del mondo.

A parte la valle dei templi, da visitare è sicuramente Il suo centro storico che rappresenta una delle principali attrazioni da visitare, che risale al tardo medioevo verso il IX secolo. Qui si possono visitare molti edifici e strutture medioevali fra cui chiese, monasteri, e molti palazzi nobiliari. Uno dei palazzi principali rimane il Palazzo Vescovile, costruito nella metà del XVII sec, ed ampliato nel corso dei secoli da molti vescovi. Da visitare sicuramente la Biblioteca Lucchesiana, che si trova vicino al Palazzo Vescovile, conosciuta in quanto custodisce circa 60.000 volumi antichissimi.

Da visitare la Cattedrale di San Gerlando, che risale al XI secolo, consacrata nel 1099 dal vescovo Gerlando; altri edifici religiosi considerevoli sono il Santuario dell’Addolorata, la Basilica dell’Immacolata Concezione e la Basilica di Santa Maria dei Greci.