Oviedo è una città di circa 225.000 abitanti della Spagna nord-occidentale, ed è il capoluogo del Principato delle Asturie
E’ stata fondata vicino alla metà dell’VIII secolo, dove raggiunse il suo massimo splendore nel IX secolo, quando divenne la capitale del regno delle Asturie, anche se pure successivamente ha goduto di ottimi periodi. E’ stata in passato anche saccheggiata dai francesi durante le guerre napoleoniche ed è stata assediata più volte durante la guerra civile spagnola.

Oviedo è una città molto bella per passeggiare, anche perché gran parte del suo centro storico risulta pedonale. La visita di solito inizia da una delle piazze principali, che è la piazza della Cattedrale, con una grande torre campanaria dallo stile gotico; è stata costruita nel XVI secolo e al suo interno è custodita la Camera Santa, dove si venerano le reliquie e l’Arca Santa, con la Croce degli Angeli e la Croce della Vittoria. E’ veramente una bella chiesa, con una pala dell’altare che è considerata una delle più belle di tutto il paese.
Molto belle sono anche le vie che circondano la Cattedrale, dove si trova anche il Museo Archeologico delle Asturie. In piazza di Feijoo, si trova il Monastero di San Pelayo con la chiesa di Santa María la Real. Sempre nei pressi si trova il Museo Provinciale delle Belle Arti dove al suo interno si possono ammirare una bella collezione di quadri sia europei che spagnoli che partono dal XVI secolo, e una collezione asturiana che risale ai secoli XIX e XX..

Molto bello è anche il centro storico, dove si trovano tanti negozi che sono tipici di questo posto: ci sono tante osterie per degustare il buon vino della zona, molti negozi di antichità e di oggetti religiosi. Nei pressi alla calle Cimadevilla, troviamo la piazza della Costituzione, dove si trova anche il Municipio della città, che è stato costruito nel XVII secolo, con la chiesa di San Isidoro che risale al XVI secolo. Se si arriva nel centro della vecchia Oviedo, potremmo ammirare una piazza piccola molto bella, con dei bei portici che rievocano il passato medievale. In questa piazza si tiene anche un mercato all’aperto tre volte alla settimana.

Si può visitare anche la parte moderna della città, che è costituito dalla calle Uría, una via caratteristica per gli acquisti, che arriva fino alla stazione ferroviaria. In questa zona ci sono molte strade particolarmente commerciali, come Torreno, la Santa Cruz, il Doctor Casal, il Palacio Valdés, ed il Milicias Nacionales. Qui si trova anche uno degli edifici simboli della città, che è l’antico Ospedale Provinciale che risale al XVIII secolo, e che oggi è stato trasformato in un bellissimo hotel. Questo ha un bella facciata barocca, ed è sormontata da un grande scudo di Spagna.

Da visitare sicuramente anche la chiesa di San Julián de los Prados, che è posta proprio all’entrata della città, e che risale al IX secolo, con all’interno dei bellissimi affreschi, ma soprattutto c’è San Miguel de Lillo, un chiesa anch’essa risalente al IX secolo, che è anche stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.