I Musei Vaticani, sono degli importantissimi musei che si trovano in viale Vaticano a Roma, nello Stato della Città del Vaticano, e costituiscono una delle raccolte d’arte fra le più grandi ed importanti al mondo, dove sono esposte collezioni di opere d’arte, che sono state accumulate nel corso dei secoli dai Papi.

Questo museo è stato fondato dal papa Giulio II nel XVI secolo; la straordinaria Cappella Sistina, e gli appartamenti dei Papi che sono stati affrescati da Raffaello, costituiscono parte integrante delle opere che i turisti dei musei possono osservare nella loro bellezza, durante il loro percorso.

I Musei Vaticani, occupano la maggior parte del grande Cortile del Belvedere, e sono visitati ogni anno da milioni di persone, confermandosi fra i musei più visitati in assoluto in Italia, anche se si può dire che non si trovano in Italia, ma nella città del Vaticano; in tal senso il museo italiano più visitato rimane il museo degli Uffizi a Firenze.

I Musei Vaticani, sono chiamati così al plurale, in quanto nella realtà sono tanti musei e collezioni. Attualmente i musei vaticani comprendono i Musei, e gli ambienti che si possono visitare dei palazzi Vaticani.

I musei principali sono:
- la Pinacoteca vaticana.
- la Collezione d’Arte Religiosa Moderna, che raccoglie importante opere di artisti fra cui Francis Bacon, Carrà, Salvador Dalí, Marc Chagall, Paul Gauguin, Wassily Kandinsky, Giorgio de Chirico, Henri Matisse e Vincent van Gogh.
- il Museo Pio-Clementino: questo museo è stato fondato dal papa Clemente XIV nel 1771, e venne in origine adibito alle opere antiche e rinascimentali. Questo museo, con le sue opere venne ampliato dal successore papa Pio VI. Attualmente il museo ospita anche opere antiche, sculture greche e romane.
- il Museo Missionario-Etnologico: questo venne fondato da Pio XII nel 1926, e qui si possono ammirae opere di carattere religioso, che provengono da tutto il mondo; la maggior parte delle opere sono state donate dai Papi.
- il Museo Gregoriano Egizio: è stato fondato da papa Gregorio XVI, dove si possono ammirare diverse collezioni di reperti dell’antico Egitto.
- il Museo Gregoriano Etrusco: è stato fondato da papa Gregorio XVI nel 1836. Qui si possono visitare otto gallerie con importanti opere di epoca etrusca, che sono provenienti dagli scavi archeologici. Fra questi reperti si potranno ammiare diversi sarcofagi, molti bronzi e la famosa Collezione Guglielmi.
- il Museo Pio Cristiano.
- il Museo Gregoriano Profano.
- il Padiglione delle Carrozze, dove si possono ammiare alcuni veicoli che vennero usati dai papi in passato.
- il Museo Filatelico e Numismatico.
- i Musei della Biblioteca Apostolica Vaticana.
- il Museo Chiaramonti: questo museo ha preso il nome dal papa Pio VII Chiaramonti, ed è stato fondato verso il XIX secolo. Qui sono esposte molte sculture, diversi sarcofagi e fregi. Ci sono anche famose sculture come l’Augusto di Prima Porta. C’è anche un’altra parte del museo Chiaramonti, che è la Galeria lapidaria, dove sono esposte oltre 3.000 tavolette ed iscrizioni di pietra, che rappresentano la più grande collezione al mondo per questo tipo di manufatti.

Ci sono poi i palzzai vaticani, con le loro galleria fra cui la Galleria Lapidaria; la galleria Braccio Nuovo; la Galleria dei Candelabri; la Galleria degli Arazzi, la Galleria delle carte geografiche.

Da visitare assolutamente anche le cappelle, fra cui la straordinaria Cappella Sistina, e poi la Cappella Niccolina, e la Cappella di Urbano VIII.
Ci sono molte stanze che bisogna visitare all’interno di questi palazzi come la Sala della biga, l’Appartamento di san Pio V, la
Sala Sobieski, la Sala dell’Immacolata, le Stanze di Raffaello, la Loggia di Raffaello, la Sala dei Chiaroscuri, e l’Appartamento Borgia.