Al Getty Center è la sede del J. Paul Getty Museum, considerato uno dei centri culturali più importanti al mondo. Il Getty Museum si trova a Los Angeles al 1200 del Getty Center Drive, ed è arroccato in una delle colline che ci sono a Santa Monica, sull’autostrada di San Diego, che domina la città di Los Angeles e l’Oceano Pacifico.
Il Getty è anche il nucleo principale di tutta la costruzione, dove si inseriscono sei istituti: il Center for the History of Art and Humanities, il Conservation Institute, il Getty Trust Officel’Auditorium, il centro di accoglienza, ed anche parecchi bar e ristoranti; tutto questo complesso e tutta una serie di forme cilindriche, parallelepipedi, cubiche, che sono comunicanti fra loro attraverso una serie di rampe, di scalinate, di fontane, e di piazze con le forme più varie, anche in una bella cornice naturale.

Il Getty nasce nel 1953, quando il petroliere americano J. Paul Getty ha creato un piccolo museo, che all’inizio non aveva però grandi prestese, all’interno del suo Ranch in California. Questo progetto gli piacque tanto che fece costruire una bellissima villa romana a Malibù per riportare il suo museo, dove la sua collezione trovò posto fra il 1974 ed il 1997.
Nel 1976 J. Paul Getty morì lasciando in dono tutto il suo patrimonio, per un ammontare di circa 1,3 miliardi di dollari per continuare la sua opera. Questa somma servì per creare la nuova bellissima sede, il Getty Center, ma anche per acquistare le opere d’arte da tutto il mondo.
In quegli anni 1,3 miliardi di dollari era già un ingentissima somma, che permise di acquistare opere d’arte insetimabile, facendo aumentare il valore delle opere stesse.

Il Getty center ha una superficie complessiva di circa 87.000 metri, ed è stato progettato dall’architetto Richard Meier. Questo edificio è costituito da 4 padiglioni, che sono disposti seguendo i punti cardinali, e da un’altro padiglione che serve per le mostre temporanee. Il passaggio tra un padiglione e l’altro avviene da un insieme di giardini, di passerelle all’aperto, e corridoi vetrati, con viste architetturali straodinarie.

In ogni primo piano di ciascun padiglione, sono presenti opere delle arti figurative che sono diverse dalla pittura; dall’arte decorativa francese alle fotografie, con statue greco romane, ai dei manoscritti medievali particolarmente antichi.

Ci sono dei capolavori inestimabili come L’Incoronazione della Vergine di Gentile da Fabriano, la Natura Morta con Mele di Cezanne, l’Iris di Van Gogh, Le Rue Monsier di Manet, la Passeggiata di Renoir, la Maddalena Penitente di Tiziano.

La parte più rilevante di questo complesso, è il Jean Paul Getty Museum, che è stato aperto il 16 dicembre del 1997, dove sono conservati diversi disegni, molti manoscritti e fotografie dell’arte europea che arrivno fino al XIX secolo, e che erano in precedenza situtati nella villa di Jean Paul Getty a Malibu. Ci sono anche dipinti dei maestri dal Quattrocento al Seicento, con opere anche del Mantegna, di Bassano e del Baciccio.