Il British Museum, è considerato uno dei più importanti musei al mondo, che parlano della storia dell’umanità. Venne fondato nel 1753 da sir Hans Sloane, un medico e scienziato, che collezionò un grande patrimonio letterario ed artistico. Questa collezzione venne successivamente acquistata dal governo inglese per circa ventimila sterline, e venne aperta al pubblico il 15 gennaio 1759. Il presidente attuale è sir John Boyd.

In questo museo si possono ammirare milioni di reperti, che danno la testimonianza della storia e della cultura di tutto il mondo, dalle nostre origini fino ai giorni nostri. Putroppo pare che molti oggetti, non sono neanche esposti per la mancanza di spazio. Il museo si trova in Great Russell Street, a Londra.

La collezione che risale al 1759, oggi è cresciuta fino a raggiungere oltre 30 milioni di oggetti solo al British Museum, più altri 70 al Natural History Museum e più di 150 alla British Library.

Ci sono veramente tante cose che si possono vedere in questo museo; fra le principali si possono ricordare al piano terra, la Stele di Rosetta, che è considerata la lastra di basalto più famosa nel mondo, con delle iscrizioni in geroglifico, demotico e greco, che è esposta al museo dal 1802. L’importanza storica di questo reperto è veramente grande, perchè ha dato la possibilità agli storici, di studiare e comprendere i geroglifici.
Sempre al piano terra, è rilevante il Monumento delle Nereid, che è considerata la più grande e più bella tomba che provenie dalla Licia, e che è stata trovata a Xanthos, in Turchia.
Da vedere i bellissimi Tori alati di Sargon II, ovvero una grande scultura che rappresenta due tori alati, che all’entrata della città del re assiro Sargon II, facevano la guardia.
Importante è anche l’Elmo di Sutton Hoo, uno straordinario oggetto ritrovato in Inghilterra, nella regione del Suffolk. Questo elmo risale all’inizio del 7° secolo d.C.

Si possono ammirare anche molti Vasi greci, prodotti ad Atene nel 550-530 a.C. Alcuni di questi rappresentano eventi storici importanti della grecia, come la battaglia tra Eracle e Cicno.

I Marmi del Partenone, che provengono dall’Acropoli di Atene; queste sculture che appartenevono al Partenone, sono stato anche un caso diplomatico, in quanto da molti anni la Grecia ne chiede la restituzione.

E’ presente anche una statua che viene dall’Isola di Pasqua; questa è una statua di basalto, conosciuta con il nome di Hoa Hakananai’a. E’ stata recuperata nel 1868 dalla marina militare inglese, e trasportata su una zattera fino alla Topaze.

Ci sono anche Mummie egizie, che rappresentano la più vasta collezione di questi oggetti al mondo, dopo quelle che sono presenti al museo egizio di El Cairo.

Questi sono solo alcune degli oggetti che si possono visitare in questo bellissimo museo inglese.