Il Centro nazionale d’arte e Georges Pompidou si trova a Parigi, nella Rue Beaubourg 19, ed anche è conosciuto anche come Beaubourg. L’edificio è stato realizzato dallo studio Piano & Rogers.
Questo centro è nato grazie a Georges Pompidou, che è stato presidente della repubblica francese negli anni che vanno dal 1969 al 1974, il quale presidente voleva creare un centro culturale che fosse interamente dedicato all’arte moderna ed anche contemporanea, con anche però libri, cinema, design, musica. Anche per questo motivo, nel centro si può trovare una grande biblioteca, la Bibliothèque publique d’information, il Musée national d’art moderne, ed IRCAM, ovvero un centro, dedicato esclusivamente alla musica e alle ricerche acustiche. Il Pompidou si trova all’interno di un grande edificio, ed è stato aperto al pubblico il 31 gennaio del 1977.

Tutto è nato nel 1969 quando Georges Pompidou, il Presidente della Repubblica, volle costruire un nuovo Museo di Arte Moderna, e decisi di aprirlo nella piazza di Beaubourg. Siccome questo luogo avrebbe dotuto ospitare anche la grande biblioteca pubblica, nel febbraio del 1970, si decise di fondere questi due progetti all’interno di un unico luogo culturale.

L’idea del presidente, è che la biblioteca doveva avere lo scopo di attirare i turisti anche per scopire le altre attività proposte. Così facendo, il presidente disse che la biblioteca avrebbe attirato migliaia di lettori che poi si sarebbe messi in contatto anche con le arti, e disse anche che il museo non poteva essere che di arte moderna, anche per l’esistenza del Louvre.
Il Musée National d’Art Moderne, è quandi di arte moderna, che si trova al quarto ed al quinto piano del Centre Pompidou; si potranno visitare circa 50.000 opere d’arte fra dipinti, sculture, fotografie, disegni.
Ci sono opere di importanti artisti, fra cui Marc Chagall, Georges Braque, Matisse, Pablo Picasso, Vasily Kandinsky, Maurice Utrillo, Joan Miró, e molti altri artisti.

In particolare ci sono divere opere di Pablo Picasso, quali “Ritratto di ragazza” del 1914, “Bottiglia di Bass, clarinetto, chitarra, violino” del 1914, “Sipario per “Parade” del 1917, “Arlecchino – Ritratto di Jacinto Salvado” del 1923, “L’atelier della modista” del 1926, “La Musa” del 1935, “Serenata al mattino o L’aubade” del 1942.

Si possono contare anche diverse opere di Marc Chagall fra cui “Le nozze” del 1910, “Le porte del cimitero” del 1917, “Il mercante di bestiame”, “Resistenza”, “Resurrezione”, “Liberazione”, “La guerra”, “Mosè riceve le tavole della legge”, “Re Davide”, “Esodo”, “Il passaggio del Mar Rosso”, “Il profeta Geremia”.

Ci sono anche diverese opere di Vasilij Kandinskij fra cui ,Chiesa della Natività della Vergine a Mosca, Vecchia città, Mulini a vento, Paesaggio con torre, Primo acquarello astratto, Dipinto con arco nero, Semplice, Nel grigio Giallo rosso blu, Accento in rosa, Insieme multicolore, Blu di cielo, e Slancio moderato.