Saint-Malo è una città francese, capoluogo di due cantoni e del dipartimento francese Ille-et-Vilaine, in Bretagna. È una città balneare particolarmente famosa, dove si svolgono tantissimi eventi soprattutto nella stagione estiva, che attira ogni anno sempre più turisti.
È considerata come una città costiera, che è stata fortificata con una cintura di bastioni, ed ha un porto che sbocca sul Canale della Manica. I suoi abitanti vengono chiamati “maluini”.
Saint Malò era famosa in passato come rifugio dei pirati, dove è stata anche fondata una Repubblica indipendente nel 1590. Da Saint-Malo è partita anche spedizione che portò alla scoperta del Canada grazie a Jacques Cartier. (qui il racconto di viaggio)

Una delle prime attrattive sono proprio i bastioni che risalgono al XII secolo. Da visitare la Place Chateaubriand, che è stata dedicata al famoso autore francese che nacque proprio in queste mura, da dove ci si può immettere in una passeggiata panoramica che offre dei punti pittoreschi in questa zona circostante.
Al centro della piazza si innalza il Castello, assemblato in diversi momenti storici. La torre è del 1395, le mura ed il mastio a ferro di cavallo sono del 1424. In questo edificio si trova anche uno dei più belli musei di Saint-Malo, dove si possono ammirare le raccolte del Museé de la Ville, che parlano della storia cittadina, e del Museé du Pays Malouin, che parlano delle tradizioni e sui costumi di questa zona.

Sempre in questo complesso, si trova il Fort National che risale al 1689, costruito in uno scoglio di fronte alla spiaggia dell’Eventail, che domina anche tutte le isole vicine.
Da visitare nel centro della città, Chatedrale Saint-Vincent, che si caratterizzano da bellissime vetrate che risalgono all’epoca medievale ed anche moderna; al suo interno si svolgono durante la stagione estiva, concerti di musica classica. Il suo esterno è stato restaurato dopo alcuni bombardamenti avvenuti durante la seconda guerra mondiale. Andando verso il sud della città, si incontra il Fort de la Cité di Saint-Servan, una fortezza che risale al XVIII secolo che durante la seconda mondiale è servita da rifugio per i nazzisti.

Una delle attrattive principali di Sain Malò, sono le sue belle spiagge; questa zona è anche conosciuta per le sue variazioni del livello dell’acqua, con il passaggio dall’alta alla bassa marea, che può anche raggiungere i 12 metri di differenza. Quando c’è la bassa marea, si possono fare delle bellissime passeggiate sulla sabbia umida. L’unico aspetto negativo che anche durante la stagione estiva la temperature dell’acqua è molto bassa. Le temperature sono comunque miti anche d’inverno, dove in questa stagione scendono solitamente mai sotto i 5 o 6 °C. In estate le medie vanno dai 22 ai 25°C.
Sempre durante la stagione estiva, si organizzano tante feste, eventi spettacolari, con fiere e diverse manifestazioni: fra gli appuntamenti più importanti si può ricordare il Festival Etonnants Voyageurs, che inizia a maggio; il Solidor in pittura verso la fine di giugno; il Folklori del mondo nei primi giorni di luglio e la Route du Rock verso la metà agosto.

Per raggiungere Saint-Malo in auto, arrivando da Parigi si deve imboccare la A11 verso Rennes; bisogna poi prendere la RN137 che in sole 45 minuti si arriva nel cuore di Saint-Malo. Si può arrivare anche in treno da Rennes, dove partono i treni TER e TGV, che arrivano alla meta in circa un’ora. Si può arrivare anche in aereo atterrando all’Aeroporto di Dinard/Pleurtuit/Saint-Malo a circa 10 minuti di auto dalla città.