Ferrara è una bellissima città italiana di circa 136.000 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia in Emilia Romagna; la città si trova nella bassa pianura emiliana, sulle sponde del Po che separa la città medioevale dal primitivo borgo di San Giorgio. Ferrara è un importante città con tanta storia alle spalla, che ha avuto un ruolo di primo piano nel Rinascimento sotto il governo della famiglia degli Este, ed è stata trasformata in un centro artistico molto importante , sia in Italia che all’estero. In questa città hanno vissuto e hanno lavorato degli artisti molto importanti, quali Ludovico Ariosto e Torquato Tasso, Niccolò Copernico e Paracelso, Andrea Mantegna e Tiziano, Pico della Mirandola e Pietro Bembo. Tra le tante cose, in questa città, è presente anche un importante università ed è sede arcivescovile.

Ferrara è una città molto bella da visitare anche dal punto di vista artistico; ci sono dei bei musei quali il Museo d’Arte Moderna, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo della Cattedrale, il Museo del Risorgimento e della Resistenza, il Museo Giovanni Boldini e molti altri. Una delle cose più belle da ammirare, è L’Addizione Erculea che è considerata una delle più importanti opere urbanistica del Medioevo, che è stata costruita da Biagio Rossetti su ordine di Ercole I d’Este da cui prende il nome. Ferrara è stata anche inserita dall’Unesco come patrimoni dell’Umanità.

Il centro storico merita sicuramente una visita, in quanto rappresenta uno dei luoghi meglio conservati di città medioevali, che si caratterizza da tanti monumenti, palazzi, edifici religiosi, chiese e strade storiche.

A Ferrara si mangia molto bene; ci sono tanti tipici, che risalgono anche al medioevo, e la cucina è anche tipicamente emiliana. Uno dei piatti più buoni sono i cappellacci di zucca, simili ai ravioli anche se questi più piccoli e sono ripieni di zucca. Molto buoni sono anche i cappelletti ferraresi. Altro piatto tipico Ferrarese è il pasticcio di maccheroni, dolce e salato. Molto buoni sono anche i dolci, fra cui spicca il pampepato, tipico dolce ferrarese; molto buoni sono anche i vini, fra cui uno dei più conosciuti è il Bosco Eliceo Sauvignon.

Ferrara dispone di un discreto trasporto pubblico, composto da 12 linee urbane e più di 20 linee extraurbane. I collegamenti per le città vicine sono garantiti da linee “Taxibus” a chiamata. Il servizio è gestito da ATC Bologna.
Il clima a Ferrara è molto freddo d’inverno, anche se non è tanto. L’estate è calda ed afosa, a causa dell’alto tasso di umidità. L’autunno è fresco, ma piovoso, e la primavera e la stagione migliore per visitare la città.

La vita notturna a Ferrara è molto intensa; ci sono tanti pub , ristoranti e discoteche. Fra te tante si può segnalare la Discoteca Adelayde, la Discoteca Barracuda Club, la Discoteca Controvento, e la Discoteca Giardini Sonori.

Per arrivare a Ferrara ci si serve delle rete autostradale A13 che collega Bologna a Padova ed è dotata di due caselli autostradali, Ferrara Nord e Ferrara Sud; inoltre dalla città parte il Raccordo Autostradale Ferrara-Porto Garibaldi che la unisce ai Lidi di Comacchio. In alternativa si può arrivare anche all’aeroporto di Bologna, e da li prendere un pullman per Ferrara.