Alba è una bella cittadina che si trova vicino a Torino, in Piemonte; è una città anche piuttosto antica, tanto che il suo centro storico ha una bella struttura ancora medievale, con una pianta circolare e con delle caratteristiche di case a torri. È considerata come la capitale economica ed anche culturale delle Langhe, che è il nome tipico delle dorsali che gli conferiscono una fisionomia quasi inconfondibile alle colline fra le valli della Bormida e del Tanaro.

E’ una città antica, tanto che è stata abitata fin dai tempi della preistoria, che è stata tolta via ai liguri per mezzo dei Galli di Belloveso, è ed diventata un municipio romano verso gli anni 80 a.C. Durante il corso della sua storia, è passata ai marchesi del Monferrato, ai Gonzaga, ai Visconti, ed anche ai Savoia. La città anche ha ricevuto la Medaglia d’oro al valor militare per la sua resistenza al nazifascismo.
Una delle sua principali attrazioni, è il suo Duomo; si trova vicino al Palazzo Comunale e alle torri Sineo, Astesiano, ed è stato dedicato a San Lorenzo e parzialmente ricostruito verso la fine del Quattrocento per volere della chiesa romanica. La sua facciata che risale al secolo scorso, ha tre portali originali , risalenti al XI secolo, come anche la torre che è racchiusa dal campanile di forme romaniche. Molto bella da visitare è anche la Via Vittorio Emanuele II, con dei bellissimi edifici e decorazioni medievali ed anche rinascimentali, fra cui spiccano i palazzi Belli e Serralunga, la casa Fontana. Da fare una passeggiata anche a Piazza Umberto I. dove si cono delle mura romane, anche se è rimasto ben poco.

Fra le cose da visitare c’è anche il Museo archeologico e di scienze naturali; questo museo presenta 1500 pezzi fra cui vari utensili, bellissime asce, accette in pietra levigata, e ceramiche, che risalgono all’età neolitica, del bronzo e del ferro, che sono stati tutti rinvenuti nel corso dei vari scavi che si sono tenuti nel secolo scorso. In questo museo si possono anche ammirare diversi materiali d’epoca romana come delle lucerne, dei suppellettili funerari, urne cinerarie, molte monete, e diverse ceramiche.

Alba è anche famosa per il tartufo: in questa città si svolge la conosciutissima fiera del tartufo, che inizia nella prima, fino alla terza domenica del mese di ottobre. Questa fiera ha una fama internazionale, ed è dedicata al buonissimo quanto costosissimo tartufo bianco o tartufo d’Alba, che è una specialità esclusiva della nostra cucina italiana. Il tartufo viene raccolto nei boschi delle Langhe, che viene localizzato e dissotterrato dai “trifulau” , che poi lo commerciano alla fiera. Il suo valore può raggiungere anche i 100 euro l’etto; cresce dagli inizi d’autunno fino ai primi giorni inverali.

In questa zona ci sono anche degli ottimi ristoranti, considerati fra i migliori ristoranti del Nord Italia, fra cui spiccano da Beppe, La Capannina, Il Nuovo San Giorgio, e ha anche un ottimo ristorante, l’hotel Savona.
Ovviamente si possono degustare specialità col tartufo, che è il simbolo della cucina di questa zona. Molto buona è anche la fonduta a base di formaggio , soprattutto la fontina fusa.
Il tartufo viene mangiato molto col risotto alla piemontese, come anche con le tagliatelle, e con diversi piatti di carne, compresa anche la carne di selvaggina. Un’altra specialità sono la “bagnacauda” e le lasagne al sangue. Alba è una zona dove si bevono anche degli ottimi vini, come il Barolo, il Barbaresco, il Barbera d’Alba, il Nebbiolo d’Alba, il Dolcetto d’Alba, ed il Moscato naturale.