Fano è una città italiana con circa 65.000 abitanti della provincia di Pesaro ed Urbino nelle Marche.
La città è molto famosa per il suo bel carnevale, che è il più antico del nostro paese; la città è la terza per popolazione della regione, dopo le città di Ancona e Pesaro
Il simbolo della città, è l’arco d’Augusto, che in epoca romana fu la principale porta d’accesso alla Colonia Julia Fanestris, e questo monumento è datato con la sua iscrizione del fregio, al 9 d.C.

In questa città ci sono anche delle mura che sono molto ben conservate, che sono state volute dall’imperatore Augusto, che si sono completate nel 9 d.C.; le mura si conservano ancora oggi molto bene, e vanno verso nord-ovest dalla porta di Augusto, fino alla quattrocentesca Rocca Malatestiana.
Fino dai tempi antichi, questa città è stata collegata a Roma da una delle più famose strade consolari, ovvero la via Flaminia, che oggi è affiancata dalla superstrada Fano – Grosseto, soprannominata “dei Due Mari”, che mette in comunicazione la costa adriatica con quella del Mar Tirreno.
La città dispone anche un aeroporto turistico a circa 51 chilometri dall’aeroporto “Raffaello Sanzio” di Ancona-Falconara, e a 49 chilometri da quellodi Rimini.

Sicuramente questa città è famosa per le sue belle e grandi spiagge, che raggiungono una lunghezza di circa 5 chilometri, dove per la maggior parte del loro percorso, sono allestite con moderni centri balneari.
Oltre ad una vacanza balneare, chi viene a Fano potrà ammirare anche diversi monumenti storici degni di nota; una delle cose più importanti è L’Arco di Augusto, che si è terminato nel 9 d.C. con assieme ai resti delle mura augustee.
Da visitare anche Il Palazzo della Ragione, costruito nel 1299: ha uno stile romanico-gotico, con un portico a cinque arcate, ed è stato spesso utilizzato per le rappresentazioni teatrali, anche assieme alla costruzione del Teatro della Fortuna.
Da visitare anche la Cattedrale, costruita prima dell’anno Mille, che è stata a suo tempo distrutta da un incendio, e rifatta nel 1113 da Mastro Rainerio. Al suo interno ci sono materiali pregevoli, fra cui anche la Cappella Nolfi che è stata affrescata dal Domenichino.
Interessante è anche Il Palazzo Montevecchio, che è uno dei più grandi palazzi delle Marche che risale al settecento. Si può anche visitare Museo civico, con all’interno diversi reperti preistorici e romani, e collezioni di monete della Zecca fanese e medaglie malatestiane di Matteo de’ Pasti. Da visitare anche la Pinacoteca civica, dove si possono anche ammirare dipinti che vanno dal 1400 al 1700. Infine si può visitare la Biblioteca Federiciana, dove sono custoditi più di duecentomila volumi, con edizioni molto rare.

In questa città durante l’anno ci sono tante belle manifestazioni, come Il Carnevale dell’Adriatico, dove sfilano carri allegorici, con il lancio di dolciumi, e con danze in costume: questa festa si tiene la seconda domenica di febbraio ed in luglio e agosto. Interessante è anche la mostra dell’antiquariato, che si tiene la seconda domenica di ogni mese, ed il sabato precedente.