Marsala è una storica città italiana con una popolazione di circa 85.000 abitanti della provincia di Trapani in Sicilia. E’ una città per così dire storica, in quanto è famosa per lo sbarco di Garibaldi nella sua spedizione dei mille l’11 Maggio del 1860, ed anche per la produzione dell’omonimo vino Marsala, tanto che dal 1987 è anche stata soprannominata la Città del Vino.
Marsala si trova sulle rovine di un’antica città punica, Lilibeo. All’interno del suo territorio, si trova il complesso dell’arcipelago delle Isole dello Stagnone, una zona marina che è interessata dalla presenza delle saline, dove si pratica anche il Kite Surf e da una zona archeologica, data la presenza della conosciuta Isola di Mozia, che è un’antica città fenicia.
Il territorio di Marsala non ha una grandissima estensione, in quanto arriva a circa 240 km², ma ha comunque un ricco patrimonio culturale ed anche paesaggistico, tanto che nel suo territorio è compresa anche de la riserva naturale regionale delle Isole dello Stagnone , fra cui appunto l’isola di Mozia.

Il clima è mite tutto l’anno con delle temperature anche piuttosto alte d’estate, dove in estate ci si avvicina molto a 40 gradi, e con degli inverni piuttosto piovosi.
Ci sono diverse cose da visitare in questa città, come il bellissimo Duomo di Marsala che risale al XVII secolo, che è dedicato a San Tommaso di Canterbury, che è stato costruito su una costruzione normanna del 1176. Conserva anche un organo ottimamente conservato a 4.317 canne. Ci sono anche altre chiese interessanti che meritano una veloce visita che sono la Chiesa del Purgatorio, la Chiesa dell’Addolorata, la Chiesa dell’Itriella, la Chiesa di San Matteo, e la Chiesa di San Giovanni Battista.
Come detto in precedenza Marsala è anche famosa per la produzione del suo vino; ci sono tanti stabilimenti fra i quali quello di Ingham-Whitaker, le Cantine Florio, la cantine Pellegrino, Mineo, Bianchi, Donnafugata, Caruso ed anche altri. Ci sono anche delle cantine particolarmente moderne, come quelle di De Bartoli, di Fina, Vinci, Birgi, Paolini e Baglio Oro. Tutti vini di alta qualità.

Una delle principali attrazioni di questa zona, è la riserva naturale regionale delle Isole dello Stagnone, nome che deriva dall’omonima laguna, e dell’arcipelago che comprende molte isole fra cui Mozia.
Questa aera è diventata riserva naturale, in quanto è presente un habitat ricco di tante specie animali, fra cui i fenicotteri rosa che scelgono questa riserva naturale per riposarsi. Nello Stagnone si trova anche la Posidonia, che è una rarissima qualità di pianta marina, molto simile all’erba da giardino; quando c’è la bassa marea tutto lo Stagnone si trasforma in una grandissima prateria, che ricorda molto un classico campo da calcio in mezzo al mare.

L’Isola è piuttosto Lunga ed è raggiungibile anche a piedi percorrendo il promontorio di Birgi, dall’antica torre di avvistamento. Oltre a esserci sull’isola tante saline e mulini caratteristici della zona, si troverà anche una villa in stile romanico abbandonata.

Marsala offre anche alcuni musei interessanti, come il Museo archeologico Baglio Anselmi, che è il più importante museo di Marsala per il suo numero di reperti. Il museo ospita anche un nave punica che è stata ritrovata vicino punta alga, sul litorale nord. E’ stata adoperata nella battaglia delle isole Egadi, che diede la fine alla prima guerra punica, ed è anche l’unico esemplare al mondo.
Molto interessante è anche il Museo degli arazzi fiamminghi, dove si possono ammirare una serie di arazzi che risalgono al XVI secolo, il Museo dell’agricoltura Baglio Biesina, il Museo garibaldino, e la Pinacoteca comunale.