Gijón è una città di circa 275.000 abitanti, ed è un porto marittimo della Spagna nordoccidentale, che si trova nel Principato delle Asturie, sul golfo di Biscaglia.
E’ una città anche molto forte economicamente, tanto che esporta diversi minerali quali carbone, rame, zinco, e ferro. Ci sono tante fonderie, ed industrie tessili, ma la vera economica locale si basa soprattutto sulla raffinazione del petrolio, dello zucchero, e sulla lavorazione dei prodotti chimici, oltre che i diversi cantieri navali. Il porto è nato nel 1480, ed è stato fortificato nella seconda metà del XVI secolo; nel 1788 venne ampliato per i commerci con le Indie Occidentali.

Oltre ad essere una città particolarmente industriale, Gijon è anche una città culturale tanto che è stata costituita una colonia, dove nel periodo estivo si tiene la Semana negra per la durata di 10 giorni, dove letterati di tutto il mondo si trovano per discutere di arte, ed anche per approfittare delle diverse feste dove si mangiano ottimi prodotti locali.

Oltre al buon mangiare, si può assaporare la buona sidra, un vino di mele che viene soprattutto bevuto nei locali chiamati “sidrerie”, che è veraemnte molto buono.
I monumenti più belli da visitare sono l’Ayuntamiento ovvero la sede del municipio che risale all’inizio dell’Ottocento, e la Casa natal Jovellanos, un palazzo del XVI secolo con un’architettura tipicamente asturiana, dove è anche nato lo scrittore e statista Gaspar Melchor de Jovellanos. In questo palazzo attualmente si trova anche il Museo de Gijon che viene dedicato all’archeologia e alle arti figurative. Da visitare anche il Museo Etnografico-Pueblo de Asturias dedicato ai costumi, e alle tradizioni locali, ed il Museo Internacional de la Gaita che viene dedicato soprattutto alla cornamusa.

Altri monumenti di rilievo sono il Palacio de Revillagigedo, la Collegiata di San Giovanni Battista, e la Capilla de
Consolacion. Nei pressi di Gijon, sono conosciute le tante chiese romaniche che risalgono ai secoli XII e XIII.
Gjion è anche una città molto verde, con diverse aree molto piacevoli, come il Camino forestal Monte Deva, Granda, El pinar Monte Deva, e Monteana dove si trovano dei dolmen megalitici.
Da visitare anche II suo centro storico, che si trova nel quartiere di pescatori di Cimadevilla. Cimadevilla separa il litorale in due, ovvero la spiaggia di San Lorenzo e la spiaggia di Ponente. Qui vicino c’è l’Elogio del Horizonte, ovvero una bellissima scultura che si trova di fronte al mare, ad opera di Eduardo Chillida. Molto importante è L’“Elogio” che rappresenta il simbolo turistico di questa città, che si trova sulla collina di Santa Catalina.

Si può anche visitare la Torre dell’Orologio che è la sede dell’archivio storico locale. Uno di punti più apprezzati per ritrovarsi, è la passeggiata de Begoña. Qui si trova anche il Caffè Dindurra, vicino anche al Teatro Jovellanos.
Per quanto riguarda i caffè, Gijón è anche considerata come la città dei caffè, essendocene veramente tanti.

Un’altra cosa che si può fare quando si viene a Gijon, è anche visitare la località di Somió, un bel quartiere dall’alta borghesia cittadina, dove si trova anche il Museo del pittore Evaristo Valle, con dei bellissimi giardini, e la località di Santander, dove si trova l’Università del Lavoro, uno degli edifici più belli di tutta la Spagna.