I voli per gli Stati Uniti non sono mai stati presi in considerazione dalle compagnie aeree low cost perché hanno bisogno di apparecchi aerei più sofisticati e sicuramente non a basso costo. La compagnia irlandese Ryanair intende invertire questa tendenza offrendo voli low cost, a partire da 10,00 euro.

La notizia è stata riportata dall’amministratore delegato della compagnia Michael ÒLeary, che spiega le nuove direttive della Ryanair che decide di non puntare più soltanto all’Europa ma anche agli Stati Uniti, offrendo naturalmente un servizio low cost e quindi accessibile a tutti. Per rendere possibile l’operazione alla compagnia irlandese servono però veivoli adatti ai voli oceanici e soprattutto adatti a portare più bagaglio di quello che si porta solitamente (per maggiori info sulla tratta per New York Ryanair cliccate qui).

I voli Ryan per New York e Boston partiranno da un minimo di 10,00 euro, più tasse aeroportuali. Naturalmente ogni bagaglio imbarcato avrà un costo che aggraverà sul biglietto, ma come si può immaginare i costi saranno molto ridotti e veramente innovativi per un mercato voli che per quanto possa essere scontato non riesce ad offrire costi inferiori ai 350,00 euro (per info su bagagli Ryanair cliccate qui).

L’amministratore delegato ÒLeary garantisce che la compagnia si attrezzerà con nuovi veivoli, adatti per lo scopo, entro 5 anni, rendendo veramente effettivo un programma che per ora è stato annunciato solo a parole.  Obiettivo della Ryanair è infatti quello di prendere una fetta dl mercato aereo che ancora non appartiene a nessuno e valorizzarlo per il bene economico sia della compagnia che dei viaggiatori (per altre info Ryanair cliccate qui).

photo credit: Paolo Margari via photopin cc