C’è allarme in Islanda per la possibile eruzione del vulcano Bardabunga. Le autorità islandesi hanno avvertito la popolazione. Il vulcano – uno dei più grandi del Paese – si trova nella zona sudorientale dell’isola. E rischia di mettere in ginocchio compagnie aeree e tratte aeree.

L’agenzia meteorologica ha innalzato ad arancione l’allarme per il Bardabunga, dopo che c’è stato un aumento della sua attività sismica. Sono migliaia le scosse in questi giorni, praticamente la terra non smette mai di tremare. E questo fa presagire una violenta eruzione imminente.

Nel 2010, un altro vulcano islandese, l’Eyjafjallajokull, mandò in tilt i cieli di mezza Europa a causa della nuova di fumo e cenere, sospinta dal vento in varie direzioni. Un danno che si tramutò in una vera e propria tragedia a livello economico, con perdite di 1,7 miliardi di dollari.

il Business Insider cerca di rassicurare: anche in caso di eruzione, questa volta non è detto che le conseguenze siano catastrofiche. La fuoriuscita di lava potrebbe essere così piccola da non rompere lo strato di ghiaccio che copre il vulcano, causando solo una piccola alluvione nelle zone circostanti. Oppure, la nube di cenere potrebbe avere effetti limitati sui voli aerei, intralciando quelle atlantiche più settentrionali.