Budapest, capitale dell’Ungheria, rappresenta la maggiore città ungherese per numero di abitanti, nonché centro primario del Paese per la vita politica, economica, industriale e culturale. Budapest nasce ufficialmente nel 1873 con l’unione delle città di Buda e Óbuda, situate sulla sponda occidentale del Danubio, con la città di Pest, situata sulla sponda orientale. La metropoli è molto popolare tra i turisti: nel 2011 4,7 milioni di turisti l’hanno visitata secondo l’Euromonitor International, per questo è la 25ª città più visitata del mondo.

Un weekend probabilmente non vi consentirà di visitare tutte le bellezze custodite tra le mura di Budapest, ma questi 5 luoghi sono quelli davvero imperdibili che dovrebbero essere inseriti in tutti gli itinerari di viaggio.

  1. Parlamento di Budapest: simbolo della città ungherese ed una delle mete turistiche più famose del paese, il Parlamento è situato sulla sponda del Danubio dalla parte di Pest. Si tratta di un classico esempio di architettura neogotica, ma a sviluppo orizzontale ed integrata da elementi architettonici di altri stili.
  2. Memento Park: situato a 10 chilometri a sud del centro di Budapest, il parco raccoglie statue e monumenti dell’epoca comunista, tra cui statue di Marx, Lenin, Stalin, Béla Kun, eroi dell’Armata Rossa tolte dalle piazze e dai luoghi pubblici di Budapest qualche anno dopo la caduta del sistema socialista.
  3. Castello di Buda: storico maniero usato dai re ungheresi a Budapest, in passato venne chiamato anche palazzo reale. Venne costruito sul lato sud della collina, vicino al vecchio distretto del castello, famoso per lo stile barocco-medievale e per le case ed edifici pubblici del diciannovesimo secolo. È collegato a piazza Adam Clark ed al ponte delle Catene (Széchenyi lánchíd) per mezzo della funicolare del castello di Budapest ed è stato inserito dall’UNESCO tra i patrimoni dell’umanità nel 1987.
  4. Museo di belle arti: considerato tra i musei d’arte più ricchi del mondo, il museo custodisce opere di Tiepolo, El Greco, Velázquez, van Dyck, Goya,Leonardo, Raffaello, Marco Palmezzano, Dürer, Renoir, Van Gogh, Cézanne e Toulouse-Lautrec.
  5.  Basilica di Santo Stefano: situata nella zona di Pest, è la concattedrale dell’arcidiocesi di Strigonio-Budapest e fu progettata a partire del 1850 e terminata nel 1905. La sua capienza è di circa 8.000 fedeli. Lo stile è prevalentemente neoclassico.