Storicamente conosciuta come Costantinopoli e Bisanzio, Istanbul è una megalopoli situata nel nord-ovest della Turchia di cui rappresenta il principale centro industriale, finanziario e culturale. La città, divisa dal Bosforo, si estende sia in Europa sia in Asia, risultando l’unica metropoli al mondo appartenente a due continenti. proclamata nel 2010 come una delle capitali europee della cultura, sin dal 1985 le aree storiche di Istanbul fanno parte della lista UNESCO dei patrimoni dell’umanità.

I 5 luoghi più interessanti da visitare a Istanbul

I luoghi da visitare a Istanbul sono davvero tantissimi e probabilmente un solo weekend non sarebbe sufficiente a visitarli tutti. Ecco perché vogliamo fare una piccola raccolta delle 5 zone più belle da vedere almeno una volta durante un viaggio a Istanbul. Eccole.

  1. Moschea Blu: meglio conosciuta come Moschea Blu, è una delle più importanti moschee di Istanbul. Il nome deriva dalle 21.043 piastrelle di ceramica turchese inserite nelle pareti e nella cupola: è infatti il turchese il colore dominante nel tempio. Pareti, colonne e archi sono ricoperti dalle maioliche di İznik, decorato in toni che vanno dal blu al verde.
  2. Basilica di Santa Sofia: basilica e cattedrale cristiana di rito bizantino fino al 1453 e sede patriarcale greco-ortodossa, divenne moschea e infine museo dal 1935. Nota per la sua gigantesca cupola, apice dell’architettura bizantina, fu terminata nel 537.
  3. Palazzo Topkapı: sito sul Promontorio del Serraglio, tra il Corno d’Oro e il mar di Marmara, è una porta del Serraglio ottomano di Istanbul che tra il 1455 e il 1458 crebbe inglobando il sito dell’antico Palazzo imperiale bizantino che rispetto al Serraglio era peraltro di minor superficie.
  4. Ippodromo: situato sulla piana dell’attuale quartiere di Sultanahmet, accanto alla Moschea Blu, oggi dell’antico ippodromo bizantino rimangono pochi resti, ma è ancora visibile una parte dei monumenti che ne decoravano il centro: l’obelisco di Teodosio, la colonna Serpentina in bronzo, oltre alle vestigia della curva a sud-est.
  5. Torre di Galata: torre in pietra di epoca medievale costruita dai genovesi e situata nel distretto di Galata a Istanbul, con i suoi 66,9 metri in altezza, un diametro di 8,95 metri e mura spesse 3,75 metri era l’edificio più alto della città nel periodo in cui venne edificata.