La città eterna, la Capitale, il cuore d’Italia… si può chiamare in tanti modi, ma resta il fatto che Roma è una meta unica al mondo. Visitare questa città significa perdersi tra arte, poesia e scorci mozzafiato che fanno capolino dagli angoli più improbabili.

Se avete a disposizione solo un weekend per scoprire Roma bisogna organizzarsi bene per cercare di non perdere nulla di importante. Ecco allora qualche consiglio su cosa visitare a Roma in un weekend.

Roma in un weekend: giorno 1

Se i giorni a disposizione sono pochi, non disperate, basta un po’ di organizzazione e riuscirete comunque a scoprire Roma in tutto il suo splendore. Per prima cosa recatevi a Campo De’Fiori. Qui, praticamente ogni mattina, potrete ammirare lo spettacolo del mercato che, banco dopo banco, anima la piazza sotto lo sguardo vigile di Giordano Bruno. Un primo respiro profondo per immergersi nel cuore della Roma più autentica e meno turistica.

Spostandovi a piedi, o con i mezzi, potrete raggiungere comodamente un altro luogo importante di Roma: il Pantheon, un tempio antico dedicato a tutte le divinità del passato, del presente e del futuro. Una costruzione nota in tutto il mondo per il suo “buco” al centro del soffitto da cui entra luce, ma anche pioggia nelle giornate uggiose. Da qui, dopo aver ascoltato un po’ di musica eseguita dagli artisti di strada che animano la piazza, basta fare pochi passi per ammirare in Piazza Pietra il Tempio di Adriano. La costruzione sembra quasi incastrata nella città, in una piazzetta piccolissima con attorno diversi negozietti dove potersi fermare a pranzo e mangiare un ottimo panino con la porchetta di Ariccia!

Nel pomeriggio, il giro turisto può continuare nel cuore del centro storico di Roma: Piazza Navona, Piazza di Spagna, Fontana di Trevi e per non farvi mancare un po’ di shopping rilassatevi un po’ in Via del Corso prima di spostarvi a Trastevere per un aperitivo e una cena tipica romana in uno dei tanti ristoranti che animano questo quartiere.

Roma in un weekend: giorno 2

Il vosto secondo giorno a Roma può iniziare da Piazza del Popolo. Da qui, ammirato l’obelisco che troneggia nel centro della piazza potete raggiungere i giardini di Villa Borghese, il terzo parco pubblico più grande di Roma. L’ingresso più famoso è appunto quello delle rampe del Pincio, in Piazza del Popolo. Non ci sono grosse indicazioni per visitare questo luogo se non quello di perdervi in un questo ampio spazio verde che spunta improvvisamente nel cuore della caotica Roma.

Prima di pranzo cercate di spostarvi poi nella zona dei Fori Imperiali, qui potrete mangiare qualcosa in un chiosco, prima di arrivare davanti al Colosseo. L’imponenza di questo monumento, simbolo di Roma, è incredibile. Da qualsiasi parte lo si ammiri trasuda storia. Per visitarlo all’interno le code sono normalmente abbastanza lunghe quindi, se avete a disposizione solo due giorni vi consigliamo di guardarlo da fuori e proseguire poi il tour di Roma. Da qui potrete infatti raggiungere con la metropolitana Piazza San Pietro. Ci spostiamo così in Città del Vaticano. Anche in questo caso una visita ai Musei Capitolini sarebbe meravigliosa, ma avendo poco tempo si può decidere di salire in cima alla cupola di San Pietro, da cui si gode di una vista strepitosa e, successivamente, ammirare l’imponenza della Chiesa, con le sue meraviglie dall’interno facendo una coda, generalmente, non troppo lunga.

Se avete ancora la sera a disposizione il nostro consiglio è quello di spostarsi a Rione Monti. Questo è oggi un quartiere ricco di arte e di vinerie. Potrete sorseggiare un buon vino tra i romani, senza l’ansia di avere attorno troppi turisti, e poi regalarvi una cena in un ristorante tipico per concludere il vostro soggiorno nella Capitale all’insegna del relax!