Venezia. Una delle città più magiche e romantiche di tutta Italia è una meta perfetta per un weekend fuori porta in qualsiasi momento dell’anno. Potete visitarla durante l’estate, rimanerne colpiti durante l’inverno, scoprire i suoi colori luminosi durante l’autunno o la primavera… insomma, ogni momento è buono per scoprire questa perla nostrana, anche perchè nei diversi mesi dell’anno si succedono eventi, come il Carnevale di Venezia, che rendono questo luogo un vero e proprio concentrato di feste e allegria.

Avendo solo un weekend a disposizione potete scegliere diversi modi per visitare questa città, ecco allora tre itinerari rapidi, ma intensi, per scoprire Venezia in ogni suo angolo!

  • Itinerario culturale. Venezia è una città d’arte e, come prima cosa, potete camminare da Piazzale Roma fino a Piazza San Marco, cuore pulsante della vita locale. Già in questo primo tragitto scoprirete scorci e piccoli ponti di una rara bellezza come il famoso Ponte di Rialto, bianchissimo, che vi permette di scovare vaporetti e gondole in transito da ogni parte.. Arrivati poi davanti alla Basilica di San Marco non limitatevi ad ammirarla da fuori, ma entrate e gustatevi questo gioiello artistico e culturale salendo anche sul campanile per guardare la città dall’alto. Altra meta culturale da non perdere è Palazzo Ducale. costruzione fortificata del IX secolo, vicinissimo a Piazza San Marco, e il famoso Ponte dei Sospiri, scenografia naturale unica al mondo. Per poi tuffarsi completamente nel mondo artistico di Venezia non si può non visitare la Galleria Dell’Accademia dove ammirare diversi quadri e sculture dell’arte veneziana.  Per quanto riguarda gli esempi architettonici di rilievo merita una visita Cà del Mosto, un’abitazione veneto-bizantina del XIII secolo, prima sede della casa della famiglia dei Da Mosto, successivamente è stata occupata dall’albergo Leon Bianco, il più rinomato della città nel 1500.
  • Itinerario gastronomico. Venezia è la città dello spritz, ma non solo. Ci sono tantissimi piatti tipici da provare assolutamente. Certo, i prezzi non sono molto economici, ma ne vale la pena. Tra le prelibatezze che potete assaggiare troviamo la polenta con le schie, il baccalà mantecato, le sarde in saor e il fegato alla veneziana. Luogo di interesse per chi si avventura in questo tour è sicuramente il Mercato di Rialto dove trovare prodotti tipici freschissimi, ma anche solo per passeggiare tra i banchi e scoprire la vera realtà di Venezia. Se amate poi il pesce non potete perdervi il piccolo mercato ittico Prontopesce dove scegliere il vostro pranzo o la vostra cena e assaporare tutta la bontà del pescato fresco. Se poi fate una sosta in uno dei tanti ristoranti che trovate nella zona potete assaggiare la castradina o la classica, ma buonissima, pasta e fagioli!
  • Itinerario “curioso”. Venezia offre anche scorci e spunti per un tour fuori dagli schemi classici. Prima meta di questo itinerario è sicuramente il ghetto ebraico dove visitare le sinagoghe, imponenti ed emotivamente intense, e il museo ebraico. Se invece avete bisogno del “giusto sound” potete visitare il Museo della Musica, una mostra di strumenti musicali aperta al pubblico nella cornice della chiesa di San Maurizio. Per svagarvi e lasciare un po’ da parte arte e cultura potete fare un giro al Casinò di Venezia oppure passare un pomeriggio in uno dei tanti centri Ippici della zona. Se poi visitate Venezia durante l’estate, un po’ di fresco e di relax lo potrete trovare nella Piscina Comunale Lido di Venezia, dove tuffarvi e recuperare energie!