Cambia il modo di viaggiare. A metterlo nero su bianco è Booking.com secondo cui i viaggiatori già da quest’anno sceglieranno alloggi insoliti con tre obiettivi ben precisi: battere gli altri sul tempo, vivere come la gente del posto e cercare sempre l’affare migliore. Ecco perché gli alloggi prediletti saranno quelli flottanti e soprattutto le sistemazioni costruite sugli alberi. Il 49% di loro vorrebbe vivere come la gente del posto e ritiene che, soggiornando in strutture indipendenti, sia possibile vedere zone di una città o di un Paese che altrimenti non avrebbe mai scoperto. E poi c’è l’aspetto economico: viaggiare risparmiando il più possibile, rientrando di fatto nel budget previsto. Come fare? Andando nelle strutture indipendenti.

Più di un terzo dei viaggiatori, secondo Booking, nel 2019 vorrebbe soggiornare in strutture insolite come castelli o case sugli alberi. Vogliono stupire se stessi e soprattutto i propri amici: in molti preferiscono tipologie di strutture alternative per esprimere la loro unicità, il 26% preferisce gli alloggi particolari sperando di diventare trend setter.

Queste le parole di Olivier Grémillon, Vice Presidente di Booking.com:

Stiamo notando una chiara tendenza tra i viaggiatori nel provare tipologie di alloggi particolari e sappiamo che ognuno di loro ha un concetto diverso di soggiorno perfetto.