Grande successo per la startup degli affitti, Sweetguest, che ha chiuso un round da 8 milioni di euro a supporto del suo piano di sviluppo nel nostro Paese.

Sweetguest, un grande successo

Un round che, numeri alla mano, si aggiunge al primo da 1 milione di euro di fine 2016 e al secondo di 1,5 milioni del 2018. Per chi non lo sapesse, infatti, Sweetguest è un’azienda leader nella gestione degli affitti a breve e medio termine che, in pochissimo tempo, è cresciuta grazie a un team di professionisti e investitori al punto da decuplicare il fatturato aziendale. 

Siamo orgogliosi di questo aumento di capitale così importante, che testimonia la fiducia che gli investitori hanno nel nostro progetto, nei risultati ottenuti sino a questo momento e nel nostro piano di sviluppo. Grazie al loro supporto siamo certi di poter proseguire una crescita che ci vedrà impegnati nel potenziare la struttura aziendale e continuare a innovare per offrire il miglior servizio sul mercato, tramite una gestione a tutto tondo degli affitti a breve e medio termine.

Queste le parole di Rocco Lomazzi, CEO e Founder di Sweetguest.

Il round da 8 milioni di euro è stato finanziato dal fondo Indaco Ventures I, Italia Venture I e da un gruppo di investitori composto da operatori professionali e business angel italiani.

Sweetguest, di cosa si tratta

L’azienda è nata nel 2016 da un’idea di Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola, offre un servizio di gestione degli immobili a 360 gradi, può vantare quattro sedi (Milano, Firenze, Roma e Venezia), un team di 40 dipendenti e 50 collaboratori, gestendo 1.000 immobili su Airbnb e 90mila ospiti.